Gente del Fud: taralli intrecciati

Grazie alla collaborazione con la foodblogger Francesca Mastrovito ( thesweetsideofthemoon.blogspot.it) abbiamo aggiunto la nostra scheda sul social food network Gente del FUD.

taralli intrecciati gente del fudGente del fud, è un progetto di Pasta Garofalo in cui i migliori food blogger segnalano i prodotti ed i produttori di qualità delle regioni di Italia. Siamo stati segnalati come produttori , qui sotto trovate invece la scheda prodotto sui taralli intrecciati, il nostro prodotto di punta:

“I taralli intrecciati sono una specialità tipica della Campania, in particolare di tutte le zone interne. Si presentano come biscotti intrecciati, per l’appunto, dorati e croccanti, dal sapore molto deciso e aromatico per via dei semi di finocchio, ingrediente caratterizzante della ricetta che si tramanda di generazione in generazione nei panifici che tutt’ora producono i taralli con una lavorazione esclusivamente artigianale. La particolarità di questi taralli è che sono “bis-cotti”, ovvero sottoposti ad una doppia cottura (dopo la lievitazione): con la prima vengono bolliti e con la seconda cotti al forno. A differenza dei loro “colleghi” napoletani, i taralli ‘nzognae pepe, quelli intrecciati sono più leggeri: il loro impasto è composto da farina di grano tenero di tipo 0, olio extravergine d’’oliva, sale, lievito e ovviamente semi di finocchio.
Il tarallo intrecciato è riconoscito dalla Regione Campania insieme ad altre varianti di taralli come prodotto agroalimentare tradizionale italiano.”

Qui c’è la nostra scheda produttori: www.gentedelfud.it/produttore/dettaglio/biscotti-ricciardi-snc

Qui invece trovate la scheda del prodotto “taralli intrecciati” www.gentedelfud.it/prodotto/dettaglio/taralli-intrecciati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>