Freselle integrali o Friselle: cosa sono e quali sono i valori nutrizionali

  • Home
  • Ricette
freselle

Tipico prodotto da forno del sud Italia, la Fresella è preparato con la farina di grano duro cotto al forno che contraddistingue diversi piatti specialmente della regione Puglia, Basilicata, Campania e Calabria. In questo articolo andremo ad approfondire che cosa sono le freselle, specialmente quelle integrali, quali sono i valori nutrizionali che le contraddistinguono, e una gustosa ricetta classica con cui assaggiarle.

Le freselle: cosa sono e qual è la loro storia

Le freselle, conosciute anche con il termine friselle, frise, spaccatelle o anche friseddhe, sono un tipico piatto con la di contorno o piatto unico che viene prodotto con la farina di grano duro, oppure con combinazioni di farine con varie proporzioni, che viene cotto successivamente al forno, dopo esser stato tagliato a metà, in senso orizzontale, e infine fatto cuocere per una seconda volta al forno. È proprio per questa preparazione doppia che si ottiene una sorta di tarallo dalla faccia compatta e porosa. Spesso, le freselle possono essere erroneamente confuse con un pane: la verità, però, è che è più similare a un biscotto piuttosto che al pane classico, poiché viene cotto due volte. La lavorazione del suo impasto veniva effettuata esclusivamente a mano, ottenendo un preparato omogeneo, e tagliato secondo le diverse tradizioni culinarie popolari, esiste la variante allungata anche chiamata ciabatta, o la variante in formato piccolo denominata capresina. La sua origine si può far risalire ben prima del dopoguerra, benché fosse riservata esclusivamente alle persone benestanti per via del fatto che la farina di grano era accessibile solamente a loro. Per questo motivo, i ceti più bassi hanno cominciato a produrre le freselle consumandole con la farina d’orzo miscelata a quella di grano, ottenendo un preparato unico nel suo genere.

Freselle integrali: i valori nutrizionali

L’assunzione di freselle integrali sono perfette per un contorno gustoso e tradizionale per qualsiasi piatto, oltre che per essere gustate come un semplice snack. Ecco i valori nutrizionali per una porzione di 100 g di prodotto:

Valore Energetico 337 kcal;
Proteine 11,2 g;
Grassi 1,67 g
di cui saturi 0,338 g;
Carboidrati 71,95 g;
Zuccheri 0,75 g;
Fibre 10,3 g;
Sodio 0,62 g.

Una ricetta classica per condire le freselle

Una delle ricette più classiche e conosciute per preparare e gustare le freselle classiche o le freselle integrali è certamente quella con pomodori, olio e origano. Scopriamo insieme come prepararle!

freselle-pomodorino

Ingredienti necessari per preparare le freselle con pomodori, olio e origano

Per preparare le freselle con pomodori, olio e origano saranno necessari:

– 4 friselle;
– 30 g di olio extravergine di oliva;
– 3 g di sale;
– 400 g di pomodorini ciliegino;
– origano, q.b.

La difficoltà di questa ricetta è di livello molto facile, e la sua preparazione è di circa un quarto d’ora di tempo. Le dosi indicate tra gli ingredienti si riferiscono per quattro persone, e il costo dell’esecuzione è basso.

Come condire le freselle con pomodori, olio e origano

Per prima cosa, per preparare le freselle sarà necessario prima inumidirle con dell’acqua fredda, e successivamente messe sopra di un piatto. A questo punto, prendete i pomodorini ciliegino e lavateli sotto l’acqua corrente, dopodiché cominciate a tagliarli in piccoli pezzi.

Successivamente, versate i pomodorini ciliegini tagliati all’interno di una ciotola; prendete l’olio, il sale e l’origano, e miscelate il tutto. Per chi vuole un gusto più deciso, è possibile anche inserire il pepe nero, mentre per chi vuole una ricetta più sfiziosa, è possibile aggiungere anche delle alici marinate precedentemente tagliate in pezzettini.

Dopo aver unito i diversi ingredienti, mescolate ulteriormente bene con l’aiuto di un cucchiaio e lasciate riposare il composto. A questo punto, riprendete in mano le freselle e salatele leggermente con del sale: un piccolo consiglio, per renderle più saporite, è quello anche di sfregarci sopra un po’ di aglio.

Infine, cominciate a disporre la vostra insalata di pomodoro sopra alle freselle, con l’aiuto di un cucchiaio: il vostro piatto è servito e pronto per essere subito mangiato! Le freselle sono un piatto che riesce ad accompagnare anche molti altri gusti, oltre che il pomodoro, l’olio e l’origano! Provatele, per esempio, condite con le olive nere, oppure con un po’ di mozzarella: non ve ne pentirete!

Come conservare le freselle

Le freselle preparate con i pomodorini, olio e origano sarebbero da consumare appena preparate. Nel caso in cui, però, voleste assemblare gli ingredienti in tempi differenti, sarà possibile conservare l’insalata di pomodoro, in frigorifero, per un giorno al massimo. Le freselle, invece, è un prodotto che generalmente ha una lunga conservazione.

Una piccola curiosità sul mondo delle freselle

Nei tempi più remoti, le freselle non erano esclusivamente un contorno gustoso da accompagnare ad altri piatti. Poiché la loro conservazione ha tempi piuttosto lunghi, era un prodotto ideale per essere utilizzato durante la carestia oppure i lunghi viaggi: per esempio, i pescatori portavano con loro le freselle nei loro viaggi in mare aperto, e per renderle più morbide e appetibili le immergevano direttamente nell’acqua salata.

Per concludere, le freselle sono un piatto perfetto che potrà essere un valido alleato nella preparazione di piatti unici e gustosi, ma al tempo stesso molto semplici. Potrete gustarli in compagnia degli alimenti più gustosi, oppure sgranocchiarle semplicemente come merenda: la loro bontà risiede proprio nel fatto di essere uniche e semplici, come unica è la loro stessa tradizione negli anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *